I
I
I
I
I
Loading
  La Città   I Monumenti  

La città di Barletta, vanta nel suo territorio, numerosissimi monumenti che ne dimostrano le lontane origini e l'indubbia importanza che ha avuto in ogni epoca. In una sorta di giro turistico vi porteremo a scoprire il maestoso castello Svevo (foto 7), unico a conservare un busto del re Federico di Svevia, proseguendo a pochi metri dal castello troviamo la Cattedrale Santa Maria Maggiore (foto 1) dove potrete osservare oltre i vari capitelli e affreschi, le appena restaurate catacombe che fanno risalire il duomo di Barletta a prima dell'anno 1000 d.c., passeggiando per il centro storico vi imbatterete nella famosa Cantina della Disfida (foto 2), dove ebbe luogo l'offesa dei francesi ai danni degli italiani che sfociò nella celebratissima Disfida di Barletta. Proseguendo in questo viaggio nel passato, incantati dal borgo medievale, scorgerete Palazzo Marra, (foto 8) uno splendido esempio di Barocco, continuando per le vie cittanine non è difficile imbattersi nella maestosa statua bronzea Eraclio (foto 3) risalente al 1300. Poco fuori Barletta direzione Canosa, costeggiando uliveti e vigneti troviamo la famosa Canne della Battaglia, un grande sito archeologico, risalente all'età del bronzo, dove si è svolta la battaglia tra Romani e Cartaginesi, tra Paolo Emilio e Annibale. Proseguendo in direzione Andria immerso tra le murge visitiamo il castello ottogonale Castel del monte (foto 4 ).

La Mappa

 

BASILICA DEL SANTO SEPOLCRO
Le notizie più antiche riguardanti la Chiesa del S. Sepolcro risalgono al 1061: in una lettera dell'Arcivescovo Bisanzio, infatti, si parla di alcune concessioni e privilegi conferiti alla chiesa che già esisteva nel sobborgo di S. Sepolcro.
( foto 1)
CANTINA DELLA SFIDA
Questo sito storico è legato alla disfida di Barletta perché in questa locanda medievale avvenne la famosa offesa dei francesi, dominatori e gli italiani, popolo non ancora definito geograficamente ma con ormai una propria identità e cultura che sfociò nell'orgogliosa reazione dei 13 cavalieri e che rappresentò uno dei primi e importanti eventi storici che sancivano la nascita di una vera nazionalità, quella italiana.
( foto 2)
COLOSSO - ERACLIO
Una statua di bronzo, alta oltre 5 metri e raffigurante un imperatore in abito militare che si erge dinnanzi alla Chiesa del S. Sepolcro a Barletta. Si trova in questa cittadina almeno dal 1309, come dimostra un editto di Carlo d'Angiò. La statua è stata attribuita alla prima metà del V sec. d. C.
( foto 3)
CASTEL DEL MONTE
Castel del Monte è un edificio del XIII secolo costruito dall'imperatore Federico II in Puglia, nell'attuale frazione omonima del comune di Andria, vicino a Santa Maria del Monte. È situato su una collina della catena delle Murge occidentali, a 540 metri s.l.m. È stato inserito nell'elenco dei monumenti nazionali italiani nel 1936 e in quello dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1996.
( foto 4)
PORTA MARINA
Anticamente chiamato Largo Marina, assunse il nome di Piazza verso il 1870, dove era ubicata la chiesa di s. Cataldo , il Palazzo della Dogana e la primitiva Porta Marina . Questa porta era attigua al Palazzo della Dogana, e rappresentava una sorta di dogana con obbligo di controllo per le merci e le persone che volevano entrare nelle antiche mura della città di Barletta,
( foto 5)
IL TEMPIETTO DELLA SFIDA
Inaugurato nel 1930, il Tempietto della Sfida si erge al centro dell'omonima piazzetta. Su di esso è posta una targa bronzea costruita nel 1903, in occasione del IV centenario della Sfida, e precedentemente affissa sulla parete esterna della Basilica del Santo Sepolcro. Questo monumento alla Disfida rappresenta per i cittadini di Barletta un simbolo nel quale identificarsi, una testimonianza dell'orgoglio nazional-popolare
( foto 6)
CASTELLO SVEVO
Il nucleo originario del castello risale al periodo normanno, mentre l'intervento federiciano risale al 1225-1228. Durante le Crociate il castello fu l'abituale ricovero per i cavalieri in partenza e in arrivo dalla Terra Santa e qui Federico II tenne, nella primavera del 1228, la famosa Dieta in vista della partenza per la sesta Crociata, in cui impartì direttive per il tempo in cui sarebbe stato assente e anche per la eventualità della sua morte.
( foto 7)
PALAZZO DELLA MARRA
Palazzo Della Marra risulta essere un unicum nel panorama dell’architettura nobiliare barlettana.Gli studi più recenti ne attribuiscono la committenza, nella seconda metà del 1500, al nobile Lelio Orsini, ricchissimo aristocratico...
( foto 8)

SAINT PATRICK JAZZ CLUB s.a.s.  di Francesco Petruzzelli
Vico Gloria n. 12 - 76121 Barletta BT
PIVA 05862410726
© Tutti i diritti riservati